venerdì 16 marzo 2007

Innovazione


Qualche tempo fa ho avuto un confronto con un direttore marketing relativamente alla necessità di approcciare il mercato che lui gestisce in maniera innovativa: UnconventionalM.

Nonostante gli avessi dimostrato con numeri la necessità di questo approccio, il direttore marketing mi rispondeva che la cosa era molto interessante, ma lontano dalla loro cultura.

Questa risposta mi ha fatto riflettere sul concetto di innovazione. Guardando l'immagine di lato viene fuori che la parola "innovazione" contiene al suo interno il suo opposto: I no action.

La considerazione appare fin troppo evidente: il processo che porta all'articolazione di un pensiero cosciente nel cervello umano avviene in tre fasi: imitazione, assimilazione e innovazione. Il caso del direttore marketing che vi ho appena citato non rientra in questo caso. Lui, infatti, alla terza fase non ci è mai arrivato. (tks to David Baker, americano, direttore dell'istituto di ricerca di biochimica molecolare della Washington University)

Dr_Who

Nessun commento: