martedì 19 giugno 2007

Dalla padella alla brace


Posto integralmente una interessante notizia appresa da Antisanti:
"Questo è un racconto di quelli veramente interessanti. Una case history che, se il mondo andasse come dovrebbe, sarebbe destinata a finire nei manuali.Una storica agenzia di comunicazione suggerisce a un grosso cliente di sviluppare una community dedicata non solo ai propri consumatori ma anche agli appassionati ed ai simpatizzanti di un determinato “mondo” di riferimento. In questo caso si parla di barbecue e grigliate, un tema che ai goderecci italiani non poteva non piacere.Fin qui carino, ma niente di particolare.La svolta si ha quando la community diventa così grande e autorevole che l’azienda decide di trasformarla in un brand. (...omissis...)"

L'iniziativa mi sembra un ottimo spunto per identificare delle sottoculture di consumo: consumatori uniti da una determinata passione (in questo caso carne alla brace). L'aspetto curioso è come questao gruppo eterogeneo di persone, abbia esplicitato se stesso in maniera del tutto naturale. E' il chiaro esempio della forma evolutiva delle neo tribù post moderne, che si stanno "evolvendo" in shape-shifting: ovvero gruppi che "si formano all'occorrenza" e la cui caratteristica è la provvisorietà. La bravura dell'azienda è stata quella di intercettarene la formazione e di "blindarne" la formazione.
Ottimo, direi.
Dr_Who

2 commenti:

francesco ha detto...

onorato della citazione.

Carne al fuoco - il piacere del barbecue ha detto...

Mille grazie Dr Who per la citazione della bella citazione..

Già che ci siamo è il benvenuto al nostro evento del 23 giugno. Se intende partecipare la prego di scrivere a redazione@carnealfuoco.it

Un saluto
La redazione di carnealfuoco.it