giovedì 6 settembre 2007

Guerrilla in accappatoio

Cosa si nasconda dietro questa operazione di guerrilla marketing, ancora non è dato saperlo. Di certo però ha fatto parlare di sé gli automobilisti milanesi. Che i primi giorni dopo il rientro dalle ferie, ingorgati nel traffico cittadino, mentre erano fermi nei punti nevralgici della città, da corso Buenos Aires a piazza san Babila, da via Manzoni a corso Como, si sono visti davanti alcune avvenenti ragazze in accappatoio.
Il loro intento, quello di “risvegliare i sensi” dei cittadini e convincerli a lasciare a casa l’auto al motto di "“Per un mondo più pulito, passa alle due ruote”.. I più, increduli, dopo aver visto le modelle in accappatoio che in coppia bussavano ai finestrini delle loro auto, non hanno perso tempo: alla faccia di ogni polemica sui lavavetri, hanno ascoltato in religioso silenzio i motivi della loro “protesta”.
Staremo a vedere.
Dr_Who

Nessun commento: