martedì 6 novembre 2007

Advertising e Social network



NEW YORK Con gli investitori che scommettono sempre di più sul futuro dei social network, alcuni delle più importanti aziende del settore si apprestano a svelare nel corso della settimana nuovi metodi per adattare la pubblicità ai nuovi media. MySpace, il più grosso social network della Rete, ha diffuso oggi i dettagli del suo nuovo piano per raggiungere i suoi 110 milioni di utenti in tutto il mondo tramite un nuovo sistema chiamato HyperTargeting. Anche Facebook, il principale rivale di MySpace, dovrebbe rendere nota entro domani la sua strategia per fornire messaggi pubblicitari all'interno delle pagine personali dei suoi più di 48 milioni di utenti. Il sistema adottato da MySpace si baserà sulla suddivisione degli utenti in 10 grandi categorie, come musica, viaggi o sport, che verranno a loro volta suddivise in altre 10 sottocategorie. L'idea è quella di tracciare un profilo sempre più preciso dell'utente e comprenderne i gusti e gli orientamenti. Secondo i dirigenti del social network statunitense ci sarebbero nel mondo dalle 5 alle 10 milioni di aziende interessare alla pubblicità su uno dei fenomeni maggiormente in ascesa della Rete. (via)
Vedremo come andrà anche la commercializzazione dei social. Personalmente ritengo che si snaturi un pò la filosofia di fondo che sottende un social network. Per quel che vale, se fossi proprietario di una piattaforma social, l'advertising su di esso la gestirei in maniera indiretta. Punto di partenza la knowledge ed il suo mining. Punto di arrivo: la commercializzazione della conoscenza in maniera non invasiva: una sorta di enorme panel da mettere a disposizione delle aziende per migliorare/sviluppare nuovi prodotti. Vedremo come il tutto verrà declinato.
Dr_Who

Nessun commento: