mercoledì 21 novembre 2007

Il Cliente Multicanale esiste


Qualche post fa avevo introdotto ad una conferenza sulla multicanalità. Come promesso posto un abstract.
La multicanalità sfida marketing e comunicazione. Disegna un nuovo consumatore, ‘senza età e dimora’, inutili ai fini delle nuove clusterizzazioni. Spinge il communication mix ad adeguarsi, così come richiede al marketing di integrarsi verticalmente con l’It e orizzontalmente con tutta l’organizzazione. Così dette un po’ di timore l’incutono. Si tratta delle conclusioni tratte da Giuliano Noci, ordinario di marketing al Politecnico di Milano, al termine del convegno ‘La multicanalità paga allo scaffale?’, frutto dell’‘Osservatorio Multicanalità 2007′ del Politecnico di Milano, alla luce dei risultati della ricerca condotta ad hoc su panel Nielsen. Timore perché chiaramente emerge la distonia tra quanto succede dentro e fuori le aziende. Dove una certa fascia di pubblico non si ritrova più nei modi e nei linguaggi dei loro prodotti e brand. P er chi volesse leggere i vari documenti può collegarsi su Youmark. Il redazionale termina con questo incipit: "Sintetizzando, più il consumatore è evoluto, più è infedele. Tenendo conto che già oggi più della metà degli italiani sta andando in quella direzione". Ottimo preupposto, aggiungo, per iniziare un approccio WnRM

Dr_Who

2 commenti:

Valerio Sudrio ha detto...

Ciao Doctor:

-Multicanalità che avrà come strumento principe il Mobile. Lo stesso approccio WnRm potrà essere applicato al device che appunto consentirà (telco permettendo) una relazione ininterrotta. Che ne pensi?

- Ho letto la presentazione del dott.Noci. Ora con tutto il rispetto e forse mosso da una sorta di affetto "da studente" vorrei "prendere le parti" di Kotler (per il dott.Noci da dimenticare)il quale ha scritto un (altro)libro sulle nuove forme di marketing davvero molto interessante. Personalmente l'ho trovato illuminante e per niente obsoleto.
(Kotler, Keller;Il marketing del nuovo millennio,Pearson,2007).

- Non sono riuscito a capire questa definizione di nuovo consumatore "senza età e dimora", mi aiuti a comprendere a cosa si riferisce?

Andrea@Marketing Reloaded ha detto...

@ Valerio, mi permetto di provare risponderti io.
1. Mobile: sempre più il cellulare sta diventando lo strumento principe di interazione tra impresa e cliente non solo in ottica push ma anche in ottica integrata con gli altri media. Ci sono casi come lastminute.com che nel 2006 ha provato ad integrare il mobile anche con logiche di guerrilla marketing
2. il maestro Kotler: nella presentazione di Giuliano Noci quella slide è stata presentata come provocazione e con un punto di domanda, ovvero il tema era "dobbiamo abbandonare le logiche tradizionali di marketing di cui Kotler è l'emblema?". La risposta è sicuramente no!
3. consumatore "senza età e dimora": se guardi la presentazione di Cetti Galante, ti renderai conto che l'età e l'area geografica di residenza non sono più variabili corrette per segmentare il mercato.