venerdì 21 dicembre 2007

Buon Natale e felice anno nuovo!

Dr_Who va in vacanza. Tornerà on line il 4 gennaio
Dr_Who goes on holiday: I come back on line on January 4
Dr_Who geht auf Urlaub: Ich komme wieder auf Linie am 4. Jänner
Dr_Who va de vacaciones: Vuelvo en línea el 4 de enero
Dr_Who выходит на отдыхе: я вернуться в строке 4 января
Dr_Who vai de férias: Volto on - line em Janeiro 4
Dr_Who gaat op vakantie: Ik kom terug op de lijn op 4 januari
Dr_Who φευγουν για διακοπες: Θα επανελθω σε απευθειας συνδεση στις January4
Dr_Whoが更けていくの休日:私帰って来るの行を1月4日
Dr_Who va en vacances: Je reviendrai sur la ligne le 4 janvier
Dr_who 이동이 공휴일 : 나는에 복귀 라인 4 일
Dr_Who下去假日:我回來在線1月4日
Dr_Who下去假日:我回来在线1月4日

Retailer 2.0


Da un sondaggio realizzato da LG il 75% delle persone passano dai 30 minuti a 1 ora alla settimana in una lavanderia, e l’80% passa lo stesso tempo alla settimana in un bar. Perchè non unire l’utile al dilettevole? Ecco che LG ha trovato il compromesso giusto inaugurando il primo Wash-Bar, cioè lavanderia e bar, a Parigi. Oltre alle lavatrici, alle asciugatrici e al bar, i visitatori potranno usufruire di servizi “ludico-culturali”: accesso Wi-Fi, proiezioni di cortometraggi, … Poi ci sono le serate a tema: martedì sera il bar distribuirà un cocktail “più bianco del bianco” (..via..) Un bell'esempio di "retailer 2.0". Al di là delle risultanze che la ricerca di mercato ha indotto LG a creare il primo Wash-Bar a parigi, di fondo c'è una grossa indicazione ad interpretare i segnali del mercato. Retailer 2.0 perchè? Perchè semplicemente c'è una intera generazione che si nutre di chat, blog, podcast, sms, webcam, download e upload. C'è una generazione che ha cambiato il proprio modo di interagire con la realtà. Vi è una forte richiesta al mondo fisico di diventare più aperto, di emulare le logiche che accompagnano il social networking, il web 2.0. Il trend più evidente che il mondo del retail deve interpretare è quella della reciprocità. Reprocità tra consumatore e punto vendita. Dall'intervista al fondatore di Nemolab sul bellissimo inserto Nòva de il sole 24 ore, la bottega del futuro assomiglierà sempre più ad un "organismo vivente" in costante dialogo con i clienti. Dove tutti sono in costante relazione. Dove le logiche della inter-relazione diventano il centro di gravità permanente. E' questa la grande opportunità del retail. E' per questo che interpretando questo concetto sorgono approcci Servolution, Download shopping, Move shopping, Niches shopping, Tryshopping, Longevityshopping, Temporary shopping, e molte altre ancora. Tutti queste declinazioni per stupire (minimizzando l'effimero effetto WoW), emozionare cerando Valore. Il Valore dell'esperienza attraverso l'engagement.

Dr_Who

martedì 18 dicembre 2007

Convenzionale vs Non convenzionale

Prendo lo spunto da un post di Pino Tortorelli per mostrare come l'agire in modo non convenzionale (UnconventionalM come amo dire) deve - se non far parte del DNA di una azienda - quanto meno essere sposato dal management che decide di adottare un simile approccio. I due video che posto, sono le facce di un approccio: uno convenzionale e l'altro non convenzionale.

Il Primo



Il secondo





Va da sè che essere non convenzionali non significa andare su YouTube....

Dr_Who

Le più belle interviste dell'anno



Direttamente da MyMarketing posto integralmente i riferimenti alle più belle interviste dell'anno.

Speciale Iab Forum 2006 - Voiaganto Un prodotto creato per gli utenti e dagli utenti, è stato presentato allo IAB Forum 2006: un luogo di incontro e di condivisione delle proprie esperienze di viaggio.


Eletto Prodotto dell’Anno 2007

Un segno distintivo da mostrare al consumatore: come cambiano le strategie di comunicazione dei prodotti vincitori

Il Marketing Tribale Valore della marca e tribù di consumatori: ne parliamo con Bernard Cova, esponente dell’approccio mediterraneo e inventore del marketing tribale.


WM&I Forum 2007 – Strategie Competizione, vendite e strategie esperienziali. Il nuovo modo di fare business.


Marketing Forum 2007 Re-Set, Re-Act, Re-Design: incontri di business tra delegates e exhibitors con conferenze, workshop e seminari.


Red Bull special party Un evento molto glamour, per presentare la scuderia con cui Red Bull corre in Formula .


Milan che appassiona e coinvolge L’ incontro con gli sponsor alla 14° edizione: presentate iniziative sociali e strategie commerciali. I vertici del club rossonero ai nostri microfoni


World Business Forum 2007 Colin Powell, Michael Porter, Michael Eisner, Renzo Rosso, Giorgetto Giugiaro e tanti altri, protagonisti del business internazionale


IAB FORUM 2007 Il 'consumattore' e' il protagonista del nuovo marketing digitale.


Convegno Internazionale POPAI "Beyond TV and Press Advertising: measuring POP communication efficiency"

lunedì 17 dicembre 2007

Buzzwords 2008

Pete Blackshaw, membro direttivo del WOMMA, ha cercato di individuare quali saranno le buzzwords che si faranno strada nel 2008:
Search Moptimization
Wombagging
Friendiligence
...ed altre . Tutte disponibili qui.

Dr_Who

sabato 15 dicembre 2007

Elle MacPherson: vetrine interattive




Le vetrine che interagiscono con i passanti sono una delle nuove frontiere della pubblicità che mira a fare traffico sul punto vendita. Nel video potete vedere quanto succede nelle strade di New York, davanti alle vetrine di uno dei negozi della catena di lingerie Elle MacPherson Intimates. Questa forma di advertising interattivo si serve di una tecnologia che consente di sviluppare una attività di target captive sfruttando un approggio di engagement.

Dr_Who

venerdì 14 dicembre 2007

The Promise of Social Network Advertising


Qual'è la potenza di fuoco di un social networks?
Social networking is an Internet success story.
In USA Quest'anno, il 37% degli utilizzatori adulti di Internet ha utilizzato il social networking on line. (via). Si stima che nel 2011 si arriverà al 49%. Debra Aho Williamson, eMarketer Senior Analyst e curatrice del nuovo report, Social Network Marketing: Ad Spending and Usage, afferma che la crescxita dei Social networking è garantita, a meno che i giovani di oggi "la smettano" una volta diventati adulti. Attualmente il 70% degli adolescenti in america, frequenta siti di Social Networking. In termini di crescita di raccolta pubblicitaria, molti sono i numeri che girano. Una notizia su tutte: Myspace e Facebook, insieme, ricevono più del 70% della raccolta pubblicitaria destinata ai social networking. Un piccolo esempio italiano sulla bontà dei Social lo abbiamo in casa nel Crazy marketing Network: siamo riusciti a posizionare l'evento NRS in 24 ore on top su BlogBabel. Non solo, L'effetto buzz lo ha replicato: oggi, sono stati di nuovo on top.




Dr_Who

giovedì 13 dicembre 2007

The True Passion of Christ

Qualche tempo fa vi ho parlato di Built to resist. Vi propongo adesso un ulteriore video sul tema. Cosa vorranno svelarci?

Dr_Who

mercoledì 12 dicembre 2007

Mystress.it

Non lavoriamo troppo. Potremmo finire così. Con questo video la Valle D'Aosta promuove se stessa. UnconventionalM!

Dr_Who

martedì 11 dicembre 2007

UnconventionalM Greenpeace

Picture is me, Picture is you: Pix-Yu


Sono sempre più numerosi i progetti Web 2.0 che nascono in Italia e questo non può che fare enorme piacere, anche perchè l’originalità, la qualità e l’ingegno dei programmatori italiani può dare sicuramente filo da torcere ai più famosi, numerosi e soprattutto finanziati progetti stranieri. Daniele Florio, dello stesso team di Socialware che ha lanciato Succodimelone, ha ideato e sviluppato Pix-Yu, un photo-sharing basato sugli eventi che si profila come la via più semplice e veloce per condivdere le proprie esperienze fotografiche. “Share your photo events“, come dice appunto il pay-off del brand: uno spazio online dove depositare ed organizzare le fotografie dei propri viaggi, vacanze, incontri, matrimoni, compleanni, lauree…e chi più ne ha più ne metta. Maggiori info? sul blog di Pix-Yu
Dr_Who

Zebra Crossing advertising


Strisce pedonali come mezzo di promozione. Questa l'ultima sfida della MTN Company, agenzia di comunicazione integrata di Cava de'Tirreni (Sa). L'occasione era stimolante e degna di essere valorizzata al meglio: “Le settimane dell'Architettura e del Design”. Organizzate dal Consorzio Ceramisti Cavesi in collaborazione con il Comune di Cava de'Tirreni, “Le settimane dell'Architettura e del Design”, il cui sviluppo è pianificato nell'arco di due anni, comprenderanno workshop, congressi, mostre ed eventi culturali. Gli eventi sono concepiti per offrire uno spunto al confronto e sono volti alla valorizzazione di espressioni di arte e design. Design e architettura, sviluppo e valorizzazione del territorio, ma soprattutto promozione dell'evento: questo il fine plurimo dell'attività di guerrilla marketing ideata dalla MTN Company. Le strisce pedonali di Cava de'Tirreni sono state, così, personalizzate dalle aziende aderenti al Consorzio Ceramisti Cavesi. Otto diversi decori floreali e astratti hanno “ravvivato” le strisce pedonali cittadine comunicando l'evento e la tematica dell'incontro.
Dr_Who

lunedì 10 dicembre 2007

domenica 9 dicembre 2007

WoM Power: un caso concreto


Già alcuni post fa parlavo della "potenza del wom" e del fatto che il word of mouth - o marketing conversazionale - sia la strada da percorrere. In maniera molto piccola, ne abbiamo le prove (tra le tante più accreditate).

Il caso: venerdì sera in posta leggo l'invito da parte di Nonrassegnatastampa ad inserire un post sulla loro maratona di 24 ore. La cosa mi sembra carina e volentieri assecondo la richiesta. Da buon marketer mi incuriosisco e cerco gli ideatori su skype e, dopo qualche typing, coinvolgo il Crazy Marketing Network a postare e comunque a parlare dell'evento.

Risultato: oggi nonrassegnatastampa è in home page su http://it.blogbabel.com/ quale main argomento. (rif. picture di lato).

In sintesi, in questo piccolo caso, abbiamo l'ingrediente fondamentale di una azione non convenzionale e virale: la storia, ilcontenuto, l'associazione sottile, la portability, la condivisibilità, l'actuality, il pay off.

Dr_Who

sabato 8 dicembre 2007

Office video clip

Lavori in una azienda dinamica, in cui la creatività (o follia) non manca e l'età media del team è piuttosto giovane? Beh, non puoi perdere l'occasione di unirti al movimento di OfficeLipDub. Tutto nasce mesi fa nella Internet company Connected Venture e viene ripresa in Francia, un paio di mesi dopo, dall'agenzia creativa Heaven.
Si sceglie una canzone piena di energia, si prepara una breve sceneggiatura, ci si dota di videocamera e si organizza una festa all'interno dell'ufficio. A questo punto si registra, si monta e si mette come sottofondo la canzone scelta. L'effetto? Tutto da vedere! (via)


Lip Dub - Flagpole Sitta by Harvey Danger from amandalynferri on Vimeo.

Un'ottima dimostrazione di creatività e di flessibilità da parte delle aziende che hanno deciso di aderire all'iniziativa. Inizierà il fenomeno anche in italia? Non so, ma personalmente ritengo sia un'ottima opportunità per certe aziende di "svecchiare" la propria immagine e, perchè no, di attrarre nuovi clienti.
[una dimensione più umana]

Dr_Who

1440 minuti di diretta: il non convenzionale va su web tv



In diretta sul sito http://www.nonrassegnatastampa.it/ dalle ore 22 di giovedi 13 dicembre 2007 alle ore 22 di venerdì 14 dicembre presso gli studi di The Blog TV in via Cameria n°10 Roma, andrà in onda una "mini maratona" come annunciato già . All'interno dell'evento DR_WHO e Clyde interverranno con alcune pillole sul marketing non convenzionale,mantenendo la linea editoriale che l'evento richiede. Non solo. Anche Alex Badalic interverrà tramite skype.
Nei prossimi giorni vi informerò sull'ora dell'intervento.

Dr_Who

venerdì 7 dicembre 2007

Linkedin: la forza dei Social network


E’ da dopo l’estate che il Buzz imperversa in rete: Murdoch vuole Linkedin. Prima solo buzz di poco conto, poi esce TechCrunch con il notizione e sembra cosa fatta, ma poi rientra la news. Ieri su Google News Usa, la top news è la stessa e Murdoch ammette (timidamente) che ci sono in ballo solo accordi di partnership; quindi a buon intenditor
poche parole… Ma cosa diavolo è questo Linkedin? In Italia sicuramente poca cosa, visto che, degli oltre 16 milioni di manager del mondo connessi in questo Gotha, di italiani ce ne sono poco più di 150 mila. Nel mondo Linkedin è diventato più importante del proprio biglietto da visita: è la tua reputazione di manager pubblicamente a disposizione del mondo (vero) degli affari. Dentro ogni profilo, oltre al CV, ci sono le connessioni che testimoniano quanto sei popolare nella tua industry di riferimento. Più ne hai e meglio è. Poi ci sono gli “endorsement”, cioè i commenti alla tua attività, i gruppi professionali a cui appartieni... Non c’è da stupirsi quindi se le grosse Corporate “cacciano” i manager direttamente su Linkedin, facendosi un baffo degli Head Hunter ed evitando di perdere tempo con metodi “analogici”, come da noi dove il ristorante da 200 euro a cranio regna ancora sovrano. Insomma, nel mondo veloce dei manager qualcosa è cambiato e noi italiani siamo sempre alla finestra ad aspettare la telefonata dell’amico che ci imbecca sulla nuova opportunità, quando su Linkedin è già diventata vecchia di giorni. Ah... per chi non lo sapesse su Linkedin c’è la selezione per la posizione di Direttore Marketing di MySpace Italia, ed altre chicche del genere… mica sega! Forse i nostri Top manager hanno paura di mettere “in chiaro” chi sono, cosa fanno, chi li loda o forse… non sanno l’inglese? Eh già, Linkedin è solo in inglese! Però è già pieno di manager cinesi e persino indiani, circa il quintuplo degli italiani… così a naso. Cari miei: il Business Social Network, non una bella frase da convegno. Ma è una realtà che non è più possibile trascurare, se volete essere manager nell’era veloce del Web 2.0.
“Now link me at linkedin I wait your invitation”. (Michele Ficara Manganelli)

Dr_Who

Marketing esperienziale (1)

Uno degli elementi che si dovrebbe considerare in un approccio non convenzionale, è quello di realizzare engagement con il consumatore/cliente.
Marketing esperienziale quale elemento di una strategia di presidio. Troppo spesso sento ancora parlare di Customer Satisfaction e di Customer Relationship Management, ma a ben vedere entrambi gli approcci devono essere reinterpretati. Sia il CS che il CRM (contrariamente a quanto i loro acronimi vogliono significare), sono poco votati al cliente ma molto al prodotto. Il CS (indice per me oramai molto vecchio) è semplicemente un modo per capire se un cliente è soddisfatto delle performance di un prodotto. E’ un indice di una valutazione funzionale in cui l’elemento esperienziale non viene considerato. Non fornisce informazioni su “in che cosa consiste la soddisfazione” o su “quali stati d’animo porta con sé” e soprattutto come si è prodotta. Il CRM potrebbe colmare questo deficit, ma purtroppo -come viene normalmente interpretato - non gestisce le relazioni con i clienti, ma solo transazioni: contatti e risposte. Come rimediare? Un primo step è fondamentale: cambio di paradigma, e volontà di inserire il cliente veramente al centro. Secondo step: declinare un approccio strategico “non convenzionale” identificandone i leverage ed i “momenti” principali. Terzo step: declinare operativamente la presenza non SUL cliente, ma CON il cliente (CEM e SEM) ..continua sui prossimi post-taccuino...
Dr_Who

giovedì 6 dicembre 2007

1440 minuti in diretta


Accetto con simpatia l'invito che mi rivolge NRS (sito di video
satirici, liberi, indipendenti e senza censura) nel segnalare l'organizzazione di una diretta web di 24 ore che verrà trasmessa sul sito NRS per rivivere gli avvenimenti del 2007 e lanciare un indomito 2008. In totale saranno 1440 minuti di satira,comicità, irriverenza, ironia, musica e perversione per ricordarci che con la volontà, la passione e l’impegno è possibile immaginare qualcosa di diverso. Come dicono i loro gestori "se anche tu vuoi parlare di un’iniziativa, presentare un progetto o fare una denuncia ti aspettiamo in studio nello spazio "interviste senza filtro", via skype per i "fuori sede", con una mail per i "sedentari". Un’intera giornata dedicata a tutti noi che non ci rassegnamo ad una realtà mediatica distorta e artisticamente depressa."
In diretta sul sito http://www.nonrassegnatastampa.it/ dalle ore 22 di giovedi
13 dicembre 2007 alle ore 22 di venerdì 14 dicembre presso gli studi di The Blog TV in via Cameria n°10 Roma.
Appuntamento sul web, allora (di seguito il banner count.down)



Dr_Who

lunedì 3 dicembre 2007

What Are Marketers Thinking?



I marketer si trovano di fronte ad un mondo sempre più complesso con le nuove tecnologie e di nuovi segmenti di mercato in aumento in primo piano. Con uno scenario di questo tipo, è stato somministrato un questionario a circa 600 membri della Marketing Executives Networking Group (MENG) per identificare i “Top Marketing Trends for 2008.”






Il grafico sembra mostrare un "ritorno al passato" in termni di marketing: non facciamoci forviare. Ritengo vada indirizzato in termini di ripensamento dei Marketing Basics in una prospettiva e visione più ampia.













Lo dimostrano questi secondi dati, dai quali emerge un interesse per le generazioni più giovani.


Maggiori informazioni via emarketer

Dr_Who

BootB: brand out of the box

Tks Martin Lindstrom

Dr_Who

Brand imagination



In uest'ultimo periodo mi chiedono spesso di "recensire" testi sul blog. Laddove possibile -ed anche per "par condicio" - lo faccio con piacere. Questa volta è Simone Manfredi co-autore del testo "Brand Imagination" che mi incuriosisce con questo testo. Brand immagination offre al lettore uno scenario di nuove frontiere di strategie innovative del brand management, attraverso nuovi percorsi di politiche di marca più vicine ai bisogni della contemporaneità.

Dr_Who

Oratorio 2.0

Già ne avevo parlato il 25 settembre. La Chiesa italiana parla glocal, un glocal ancora un po’ bambino, ma già molto efficace. Il mondo ecclesiale della Penisola sta transitando dai mass media ai community media. «La rivoluzione della Chiesa che parla “glocal” si fonda sulle innovazioni tecnologiche», spiega don Franco Lever, decano della facoltà di Scienze della comunicazione sociale presso la Pontificia Università Salesiana, teorico e studioso del nuovo fenomeno. In effetti, grazie ai bassi costi delle strumentazioni impiegate e alla qualità che può essere raggiunta, molti lavori «autoprodotti» dalle realtà territoriali della Chiesa vengono trasmesse persino su satellite. Ma la novità consiste nella comprensione delle straordinarie potenzialità offerte dal canale di distribuzione. Ormai si entra nel web, ci si collega al sito della parrocchia e si vede il girato che una piccolissima videocamera vi trasferisce in tempo reale. Da alcuni anni, due parrocchie romane, San Frumenzio e Santa Maria della Speranza, raccontano in video la realtà parrocchiale, analizzando l'attività liturgica, la catechesi, l'assistenza ai malati, per documentare come questi momenti di vita siano collegati tra loro. E ancora una volta, come sempre accade con il cristianesimo, dalla chiesa al quartiere il passo è breve. Don Lever: «con la chiesa-glocal, è il vicino che ridiventa enormemente interessante perché il my-media, a differenza dei mass media, non inganna, restituisce capacità di dialogo alla riflessione. La gente ha uno specchio dove guardarsi, gratis e senza manipolazioni o deformazioni. Annota don Lever: «E non c'è nulla che renda critico lo spettatore o il radioascoltatore quanto diventare operatore. il tempo della nuova evangelizzazione? ( Tks Di Giacomo - Galeazzi via)
Come diceva Gaber in un suo monologo "...la Chiesa, sempre attenta agli strani sconvolgimenti del tempo,..."
Dr_Who